Septwolves – Spring & Summer Collection 2017 by Colin Jiang

Lunedi 20 giugno sono stato invitato a partecipare alla sfilata del brand di moda maschile cinese Septwolves, in occasione della quale è stata presentata la nuova collezione Primavera / Estate 2017. La serata ha avuto luogo presso i Chiostri di San Barnaba, una struttura molto accogliente nel cuore della movida milanese. Prima della fashion show, siamo stati intrattenuti con cocktail depurativi e alcuni snack biologici, il tutto contornato dalla splendida musica dal vivo di una simpatica violinista. Se mi seguite su Snapchat (Gianglv20) avrete avuto modo di dare un’occhiata dal vivo ad ogni dettaglio di quella serata, altrimenti eccovi alcuni scatti.

Il Brand

Septwolves, fondato nel 1990, è leader dell’industria di moda maschile in Cina, famosa per aver lanciato la prima giacca in plaid nel 2000, che gli ha garantito il titolo di “King of Jackets”, permettendogli di classificarsi al primo posto nel settore di moda casual, per sedici anni consecutivi. Il 2015 si chiude nel migliore dei modi, con un valore di mercato pari a 1 miliardo e 300 milioni di euro. Sempre lo stesso anno Septwolves diventa il primo e unico brand di menswear cinese ad essere invitato all’annuale Milano Fashion Week.

Lo slogan dell’azienda è “Men Are Multi-Faceted” o “L’uomo ha molteplici sfaccettature”, che racchiude tutta l’essenza di questo marchio nel suo obiettivo realizzare una linea d’abbigliamento maschile, con elementi tipici del Mondo occidentale, ma senza abbandonare l’importante aspetto della cultura cinese. Il suo intento è sempre stato quello di creare un mix tra le tradizioni della Cina, la moda contemporanea e la creatività, ed è esattamente quello che è stato mostrato nel corso dell’intera sfilata.

Men Are Multi-Faceted

Questo slogan non è stato creato a caso, ma descrive bene quanto il brand abbia compreso come ogni uomo abbia uno stile differente, sia per gusti personali sia per necessita lavorative, che ci portano (me compreso) a scegliere un outfit diverso a seconda delle occasioni. Septwolves possiede tre linee di punta, caratterizzate da due fasce di prezzo (100-600 euro per la collezione Primavera/Estate e 200-1500 euro per quella Autunno/Inverno):

  • Smart Casual: caratterizzata da capi d’abbigliamento dai colori vivi e brillanti, design che si adattano perfettamente a chi li indossa e preziosi dettagli, questa linea è “multi-faceted”. Perfetta per esprimere la propria sicurezza e il proprio modo di essere, si adatta a qualsiasi situazione, sia lavorativa sia di svago.
  • Classic Business: è la tipica linea per gli uomini d’affari, perfetta per riunioni e viaggi di lavoro, o semplicemente per eventi formali e ricevimenti. Questa serie comprende abiti di diverso genere con dettagli e colori tradizionali, capace di esaltare la saggezza e il senso di responsabilità di chi lo indossa, garantendo un’aria elegante e curata.
  • Urban Life: a mio parere la perfetta linea del cittadino milanese. Rispecchia lo stile casual delle situazioni più informali, creando un mix tra la moda americana e le esigenze della moda cinese.

Wolf Culture Series

Nel 2015, Septwolves ha lanciato la sua nuova collezione Wolf Culture Series, ispirata alle culture etniche della tradizione cinese. Il protagonista indiscusso di questa nuova linea è sicuramente il lupo, che è anche il simbolo del brand. Wolf Culture Series è stata suddivisa in quattro categorie differenti:

  • Miao: rappresenta la linea più vicina alla minoranza etnica cinese dei Miao. I costumi hanno una storia lunghissima e in continua evoluzione. I capi di questa serie sono caratterizzati da trame e ornamenti in argento e vesti dai colori sgargianti, rappresentati come descritti dalla tradizione.
  • Tibet: questa linea si ispira alla terra magica del Tibet, dove libertà, misteriosità e sregolatezza sono gli ideali più seguiti. Gli elementi caratteristici sono i simboli delle scritture Buddiste, i thangkas e altri elementi decorativi di questa terra. Tutto si rifà ad un senso di mistero, evocando lo spirito del lupo presente in ogni uomo.
  • Thai: è la linea lanciata per la collezione Primavera/Estate 2016. I materiali usati sono ancora una volta vari, dal neoprene, passando per i tessuti più leggeri, caratterizzati una combinazione grafica del lupo con trame floreali e insetti Yunnan. Lo scopo di questa linea è quello di rievocare e dare nuova vita alla cultura e alla moda della popolazione Thai.
  • Mongol: l’ultima linea pensata per la collezione Autunno/Inverno 2016 si rifà alla tradizione etnica mongola, caratterizzata da immagini eroiche dei cavalieri, come guerrieri armati, destrieri da combattimento, il tutto rappresentato in chiave fashion, ma senza abbandonare lo stile temerario, tipico del lupo.

Wolftotem – Collezione Primavera/Estate 2017 by Colin Jiang

La sfilata ha avuto come protagonista indiscusso la nuova collezione Primavera/Estate 2017 by Colin Jiang, presentata in anteprima italiana proprio nel cuore della città della moda. Wolftotem, il nome della nuova linea di Septwolves, è ancora una volta incentrata sulla figura del lupo, anche se esso in alcuni casi esso non viene rappresentato direttamente, ma dalle trame, colori e tessuti impiegati si può percepire perfettamente la temerarietà che ha contraddistinto lo stile di Septwolves.

Vi lascio a qualche altro scatto della nuova Collezione Wolftotem di Septwolves, insieme al mio video della sfilata. Non dimenticate di seguirmi sui miei canali social per non perdervi neanche un contenuto.

Stay Tuned!

Snapchat: Gianglv20

Instagram: Bibugian

Facebook Page: Maccoffeetime di Gianluca Belloni

Twitter: Gianluca Belloni

Post realizzato in collaborazione con BloggerItalia.SEPTWOLVES

bloggeritalia

(Visited 39 times, 1 visits today)